Festival di letteratura

Le foto sono state scattate dagli studenti partecipanti alle varie edizioni del Festival che ringraziamo

 

Il festival “Scrittori tra i banchi” è uno dei momenti clou della manifestazione la “Pagina che non c’era”. Studenti provenienti da tutt’Italia incontrano gli scrittori nel corso di una due giorni dedicata alla letteratura. Seminari, laboratori, dibattiti costituiscono, inoltre, un momento di riflessione importante per i ragazzi e i loro professori.

L’idea guida del concorso, patrocinato dai Comuni di Napoli e Pozzuoli, è di superare la diffidenza dei ragazzi nei confronti dell’atto della lettura con un gioco letterario, perché il piacere di leggere e la capacità di scrivere non possono essere trasmessi con metodi impositivi.

Dopo aver incontrato gli autori, gli studenti aggiungeranno una pagina, quella che non c’era, in un punto qualsiasi del romanzo scelto tra quelli proposti, imitando lo stile dell’autore e mimetizzandosi nella sua opera. I lavori più belli saranno premiati con tanti libri.

Il concorso ha ricevuto lo scorso dicembre il premio “Maggio dei libri” per la migliore attività di promozione alla lettura in ambito scolastico conferito da Cepel – Centro per il libro e la cultura – e dal Mibac.

Il festival, coordinato dalle professoresse Diana Romagnoli e Maria Laura Vanorio, è interamente gestito dagli allievi partecipanti; i ragazzi campani si occuperanno dell’ospitalità degli studenti provenienti dalle altre regioni, mentre gli scrittori riceveranno ospitalità in strutture alberghiere che hanno sponsorizzato l’iniziativa.

La manifestazione offre l’occasione ai più giovani, spesso distanti dal mondo del libro, di ritrovarsi intorno alla pagina scritta, favorendo in tal modo un fecondo confronto e una relazione di crescita sia tra loro sia con gli adulti. In tal senso l’incontro con gli scrittori, operazione che si inserisce nell’ambito delle cosiddette “buone pratiche”, consente agli studenti di entrare in contatto con gli autori dei romanzi senza la mediazione degli adulti e senza distanze gerarchiche e costituisce un momento fondamentale del successivo processo creativo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>