Andrea Baldassarri

Nato a Roma nel 1969, si è laureato all’Università “La Sapienza” per poi conseguire un dottorato di ricerca a Parigi, presso l’università di Parigi XI, collaborando contemporaneamente con i laboratori di ricerca dell’École Supériore de Physique et Chimie Industrielles de la Ville de Paris e con l’École Polytechnique. Rientrato in Italia per un progetto di ricerca dell’Istituto Nazionale di Fisica della Materia (INFM), ha poi partecipato a diversi progetti di ricerca italiani ed europei presso l’Università di Roma. Dal 2009 è ricercatore presso l’Istituto dei Sistemi Complessi (ISC) del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR).  È coautore di una raccolta di esercizi per il corso di Fisica generale (Meccanica) edito da Mac Graw Hill. La sua attività di ricerca è documentata in numerose pubblicazioni su riviste internazionali. Il suo interesse scientifico è rivolto all’apparizione di geometrie irregolari e frattali in natura, ai processi di evoluzione lenti prima del raggiungimento dell’equilibrio o alle dinamiche estremamente fluttuanti, intermittenti o a valanga. L’approccio seguito consiste sempre nello studio di modelli statistici e probabilistici applicati a sistemi fisici, geologici e tecnologici.

Temperatura, energia, entropia

Che cos’è la temperatura? Cosa si nasconde dietro la nostra percezione di caldo e freddo? Le domande più semplici dischiudono la complessità del mondo. In questo caso, una riflessione attenta rivela che la temperatura è una proprietà fisica intimamente legata ad altre due grandezze fondamentali, l’energia e l’entropia. Le nozioni di temperatura, energia ed entropia sono il risultato di almeno tre secoli di ricerche. Dall’ipotesi del fluido calorico alla teoria atomica, dalla termodinamica alla fisica statistica, l’evoluzione delle idee si è intrecciata con la nascita e la storia della società industriale. Il libro conduce il lettore alla scoperta di questa triade indissolubile di concetti fisici, fondamentali nella moderna visione della natura. Ancora oggi i ricercatori provano ad estendere i concetti di temperatura, energia ed entropia per descrivere sistemi complessi quali i mercati finanziari, gli ecosistemi o le reti sociali. Tuttavia, al di là delle nuove frontiere della ricerca, tali concetti rappresentano un bagaglio indispensabile per chiunque voglia inquadrare e comprendere criticamente le sfide del nostro tempo: il problema energetico, i cambiamenti climatici e l’impatto sull’ambiente delle nostre economie.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>